Il vetro di Murano stupisce chiunque posi gli occhi su di esso: colorato, raffinato e creato con maestria, questo materiale è fonte di vere e proprie opere d’arte fin dal XII secolo. Grazie alla padronanza con cui gli questi oggetti vengono forgiati, sono apprezzati in tutto il mondo grazie anche alla peculiarità che le tecniche stesse donano ai vari prodotti finali come bottiglie, fermacarte, vasi, centrotavola e molto altro ancora.

Vantante una purezza impareggiabile, un tale prodotto, padroneggiato dalle mani istruite dei maestri veneziani, regala un’alchimia elevata che consente di riscoprire l’antica arte dell’artigianalità e di innamorarsi al primo sguardo. Da indossare o da esporre in casa propria, il vetro di Murano, pur essendo un materiale ricercato, vanta una versatilità da non sottovalutare e che si adatta ad ogni esigenza di utilizzo.

Vetro di Murano: pezzi unici che permettono di effettuare investimenti

Trattandosi di una produzione artigianale, i pezzi realizzati in vetro di Murano sono di per sé degli esemplari unici. Originali e certificati, dunque, questi elementi di design possono essere acquistati sia per abbellire le proprie dimore, che sottoforma di investimenti. Unici grazie agli elementi che li distinguono dagli altri, in essi persino le microbolle di aria che rimangono imprigionate durante la fase di lavorazione costituiscono delle particolarità.
Prima di acquistare un pezzo in vetro di Murano, in ogni caso, è necessario effettuare delle ricerche, così come delle verifiche. Oggi il mercato, purtroppo, presenta molte insidie tra cui delle vendite che potrebbero apparire come originali, ma che in realtà celano una produzione industrializzata e non per nulla genuina. Assicurarsi della veridicità del prodotto è dunque uno step fondamentale.

I pezzi acquistabili sul nostro store, GV Oggettistica, godono di una certificazione verificabile e beneficiano di tutte le caratteristiche più importanti.

Investimenti: le considerazioni da fare prima di procedere all’acquisto

Per far sì che il proprio investimento vada a buon fine, vi è la necessità di appurare alcune caratteristiche essenziali. Anzitutto, se fino ad ora non fosse risultato chiaro, il vetro di Murano fonda la sua unicità proprio nell’imperfezione: trattandosi di oggetti confezionati a mano non sarà possibile avere due esemplari identici; paragonandoli ad un oggetto confezionato industrialmente, sarà subito evidente la loro diversità.

Al fine di appurare che si tratti di materiale consono, è essenziale stabilire che il principale composto da cui nascono queste opere è la sabbia silice purissima, alla quale viene abbinata una miscela di carbonato di sodio per consentire agli artigiani di lavorare i loro prodotti anche a temperature inferiori. Per poter svolgere questo importante step, le mani sapienti di maestri del vetro utilizzano tecniche tra di loro differenti e tra le quali spiccano:

  • L’avventurina: una pasta cristallina translucida, al cui interno sono immerse pagliuzze o cristalli di rame con ossidi metallici brillanti;
  • Opaline: durante l’impasto, vengono aggiunti sostanze opacizzanti come il fosfato di sodio, il cloruro di sodio, il fosfato di calcio, il cloruro di calcio, l’ossido di stagno e l’ossido di talco;
  • Canna: vengono utilizzate cannette di vetro multicolore, che vengono accostate e poi fuse;
  • Filigrana: si pone su una lastra metallica delle canne di vetro che racchiudono dei filamenti di colore, e quando si raggiunge il punto di fusione, queste vengono fatte rotolare su un oggetto cilindrico;
  • Battuto: la superficie del nostro oggetto in vetro viene appunto “battuta” per levigarla, ottenendo così l’effetto visivo del ferro battuto:
  • Sommerso: prevede l’immersione di un soffiato di grosso spessore nel crogiolo contenente del vetro trasparente di altro colore e dello stesso spessore;
  • Reticello: le canne vengono intrecciate tra loro per creare delle decorazioni;
  • Murrina: canne di vetro multicolore vengono disposte in modo tale da ottenere un disegno, che viene tagliato in piccoli dischi, i quali vengono poi fatti aderire ad un oggetto cilindro prima di passare alla canna da soffio per la lavorazione finale;
  • Zanfirico: simile alla tecnica della murrina, si ottiene unendo un fascio di canne di vari colori, le quali, scaldandole e successivamente unendo le estremità, vengono tirate e fatte roteare, formando una spirale;
  • Incalmo: due o più elementi vengono fatti combaciare tra loro mentre sono ancora caldi, in modo da mallearli per ottenere la forma desiderata;
  • Rigadin: si ottiene soffiando il vetro in uno stampo in bronzo, che crea delle scanalature a sezione triangolare;
  • Balotton: viene usata per create un particolare effetto ottico di rilievo incrociato, basata sull’utilizzo di uno stampo in metallo contenente all’interno delle punte a piccola piramide a base quadrata;
  • Foglia d’oro o d’argento: una sottilissima lamina di oro o di argento viene “raccolto” dal vetro nella fase di lavorazione;

 

Riconoscere l’autentico: il certificato

Per poter riconoscere il vetro di Murano, inoltre, si deve sempre appurare la presenza di un certificato di autenticità: tutti i prodotti originali che superano un accurato iter di ispezioni e test possono ricevere questa garanzia, la quale recita esplicitamente che l’oggetto, qualunque esso sia, è stato prodotto con il materiale suddetto. Senza mezzi termini o giri di parole, l’etichetta dovrà recitare la dicitura “Vetro Artistico® Murano” per far sì che possa risultare originale.

Per ultimo, ma non per importanza, un elemento da ricercare sempre è la firma del maestro vetraio che ha realizzato il pezzo. Questa, nonostante non sia sempre presente, attribuisce al pezzo acquistato un ulteriore valore. Importante sottolineare che l’autografo da parte del maestro viene effettuato a freddo e dunque sul vetro già ultimato e attraverso un’incisione.

 

 

Consigli d’acquisto per il Vetro di Murano

La soluzione ideale per non intercorrere in una vendita falsata è proprio quella di ricercare un venditore autorizzato sul web, il quale rispetti a pieno le caratteristiche soprariportate. Il nostro, negozio ossia GV Oggettistica, rappresenta in questo campo un punto di riferimento da più di una decade per gli amanti delle opere in vetro di Murano, ed è pertanto così che ogni nostro pezzo gode di certificati di unicità e veridicità. Le opere uniche che si dislocano nelle categorie di bicchieri, centrotavola, arte, idee regalo, vasi, bottiglie e fermacarte vengono selezionate con cura nelle botteghe dei migliori maestri vetrai per offrire il massimo della qualità.

Assicurarsi, inoltre, che le spedizioni vengano effettuate nella massima sicurezza non può essere trascurato: verificare che le opere acquistate siano incartate e inserite in imballaggi antiurto non potrà che giovare ai propri investimenti e ai propri acquisti in maniera ottimale. Sempre a disposizione per la pronta consegna, la qui presente attività assicura a tutti i propri acquirenti una spedizione immediata oltre che a un servizio clienti sempre pronto a rispondere alle esigenze nutrite, così da potervi accompagnare in tutto e per tutto nel processo di acquisto e poter riporre la fiducia nella nostra impresa senza alcun timore.

 

Pezzi unici per ora e per sempre: il valore dell’investimento

La qualità intrinseca in queste opere d’arte realizzate in vetro di Murano è immisurabile. La bellezza nel possedere un pezzo prodotto da mani esperte e che costituisce, al contempo, un’unicità, rappresenta il valore stesso dell’investimento. Da sempre teatro di ricercatezza e lusso, tale settore viene tramandato nella storia da anni immemori senza mai risultare scontato o perdere il suo valore.

Le opere realizzate a Murano, dunque, non sono mai oggetto di trattative a piccoli prezzi visti tutti gli sforzi che occorrono a crearle ed è per tale motivo che il loro costo di partenza non è adatto a tutte le tasche: trattandosi di pezzi unici e certificati è rilevante considerare che si tratta di veri e propri investimenti, anche nel caso questi oggetti entreranno a far parte della propria collezione personale o arredamento della propria dimora.