Possiamo affermare con certezza, che è proprio dall’isola di Murano che tutto il mondo ha imparato ad usare, lavorare e apprezzare il vetro colorato.
Questo perché a Murano il tempo sembra quasi essersi fermato: i mastri vetrai nelle loro botteghe utilizzano ancora gli antichi metodi di lavorazione del vetro tramandati e conservati da secoli.
Con orgoglio gli artigiani del luogo mostrano, ospitando turisti e curiosi nei loro laboratori, come lavorano il famoso vetro di Murano dimostrando come sia una vera e propria arte.
Chiunque abbia avuto la fortuna di assistervi ne è rimasto affascinato!

Vetro di murano: lavorazione a soffio

La soffiatura è probabilmente il metodo di lavorazione più conosciuto, in quanto la maggior parte delle opere di Murano sono realizzate con questa tecnica.
Soffiare il vetro è l’arte di creare sculture manipolando il vetro fuso, e richiede grande manualità.
La lavorazione avviene soffiando attraverso una cannula e modellando con gesti sicuri e rapidi il vetro malleabile.

Ma proseguiamo con ordine e ripercorriamo insieme i vari passaggi di questa tecnica antica.

Prelevazione del bolo

Dalla fornace riscaldata, ad una temperatura di 1370 gradi, viene tolto il crogiolo dove si prepara la pasta vitrea.
Il vetro è composto da silice che, ad elevate temperature, diventa liquido; durante la solidificazione, il composto diventa morbido e malleabile, perfetto per essere lavorato e modellato dal vetraio.

Per raccogliere il vetro, già in questa fase, entra in gioco la maestria degli artigiani vetrai che sapientemente ruotano la canna da soffio nella fornace per riuscire a preleva il materiale che ritengono sia necessario, ancora rovente: generalmente è una grossa goccia incandescente chiamata bolo.

Il bolo viene trasferito su un tavolo di acciaio chiamato Marver che assorbirà la maggior parte del calore dal vetro fuso permettendo all’artigiano di lavorarlo al meglio.
Qui inizia a dargli forma e modella la pasta vitrea con una serie di veloci operazioni, soffiando nel tubo e contemporaneamente ruotando il tutto sull’apposito tavolo da lavoro.

La lavorazione

Ora i passaggi sono molteplici e chiamano in causa l’esperienza e la saggezza degli artigiani nel modellare un materiale così delicato e malleabile.
Con l’ausilio di pinze e forbici continua la lavorazione gestendo i vari passaggi, sfruttando la sua esperienza e abilità, che gli consentono di capire quand’è il momento giusto per soffiare nel tubo bloccando l’aria nella cannula con il pollice, così da creare una forma di vetro chiamata Parison.

La lavorazione non termina qui, in quanto il vetraio continua a modellare il vetro ripetendo gli stessi gesti precisi, definendo e aggiungendo o meno materiale a seconda del risultato finale che desidera ottenere.

Infine, una volta finita la lavorazione, con delle grosse pinze, l’artigiano crea dei piccoli e precisi tagli; a questo punto possono seguire diversi passaggi in forno per rifinire i dettagli ancora da gestire.

La procedura finale

Come ultimo passaggio prima di poter ammirare un artefatto finito, occorre staccare il manufatto dalla cannula. Il distacco avviene tramite varie immersioni nell’acqua; in questo modo, inoltre, il prodotto finale si fissa, diventando il vetro colorato e leggero che tutto il mondo apprezza.

L’uso di diversi materiali durante la lavorazione, come il sodio per l’opacità o il cobalto per ottenere delle sfumature azzurre, fanno sì che il vetro modifichi il suo aspetto creando così vari effetti visivi.

Il prodotto finito è unicamente frutto della maestria e del gusto artistico del mastro vetraio, perciò è impossibile riuscire a creare un oggetto perfettamente identico ad un altro. Il risultato finale sarà sempre un prodotto unico e irripetibile ed è proprio ciò che ci si aspetta da un’opera artigianale, cioè che risulti curata nei minimi irripetibili particolari.

Il vetro di murano a casa tua

bottiglia murrine in vetro di muranoLe meravigliose opere create dai mastri vetrai di Murano sono in grado di impreziosire ogni stanza e ambiente della casa, donando quel tocco in più come solo un’opera d’arte raffinata e creata a mano può fare.

Noi di GV Oggettistica collaboriamo con i grandi mastri vetrai di Murano, selezioniamo e esponiamo nel nostro showroom i preziosi articoli che nascono dalle fornaci, consentendo così, a chi lo desidera, di avere a casa propria un pezzo unico della tradizione italiana.

Nel nostro sito sono presenti varie categorie per facilitare la visione e la scelta del prodotto che cerchiamo.
Stupisce scoprire quanti meravigliosi oggetti si possono creare lavorando sapientemente il vetro!

Tra i più raffinati spiccano sicuramente i famosi vasi multicolore, che arricchiscono la casa catturando lo sguardo di ogni ospite, mentre i centro tavola, moderni e raffinati, impreziosiscono l’arredamento, rendendo unico l’ambiente che più ami.

Cerchi un regalo originale? Nel nostro sito GV Oggettistica le idee non mancano.
Potrai lasciare amici, parenti e colleghi a bocca aperta donando loro cornici in vetro originali e luminose per conservare i loro ricordi più preziosi.

Ogni prodotto riflette la cura nei dettagli, la passione e l’esperienza degli esperti vetrai di Murano, che tramandano di generazione in generazione un’antica tradizione, fiore all’occhiello dell’artigianato italiano.