Visualizzazione di tutti i 4 risultati

Vittorio Zecchin

Vittorio Zecchin, Figlio di Luigi un tecnico vetraio muranese, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Nel 1914 presenta alla XI Biennale, alcuni vetri realizzati presso la vetreria Barovier.

Dal 1921 al 1925 è direttore artistico della società Vetri Soffiati Muranesi Cappellin Venini & C. per la quale crea pezzi classicheggianti in vetro leggero e con colori delicati.

Ispirati allo stile pittorico del XVI secolo dei pittori veneti, questi vasi furono i primi esempi di lavori moderni in vetro di Murano.

Conclusa l’esperienza con Cappellin Venini, collabora con la vetreria Salir (1932-1938), Barovier Seguso Ferro (1933-1934) e Fratelli Toso (1938).

Durante gli anni trenta e nell’ultimo decennio della sua vita, si dedica anche all’insegnamento collaborando con diversi istituti professionali veneziani tra cui la “Scuola per l’Industria Vetraria” di Murano (nel 1934) e la scuola per apprendisti vetrai “Abate Zanetti” (dal 1936).

Le sue Opere

Sconto 10 % subito !
Iscriviti alla nostra Newsletter.Ricevi in anteprima promozioni e offerte riservate. ISCRIVITI ORA!
SUBSCRIBE
Accetto e dichiaro di aver letto termini e condizioni