L’A.VE.M è una delle vetrerie più antiche di Murano che continua ancora oggi ad essere attiva, ma che ha cessato da anni la sua attività di produzione. Le loro opere rientrano tra le migliori testimonianze dell’Art Nouveau, per quanto riguarda il vetro. Attraverso questo articolo scopriremo la storia di questa azienda e di come le sue opere si sono evolute nel tempo. In questo modo potrete capire meglio quale articolo fa al caso vostro.

La storia di A.VE.M.

Gli albori

Murano glass goblet

E’ il 1932 quando Antonio Ferro e i suoi figli, Egidio Ottone e Galliano Ferro, insieme a Emilio Nason, decidono di fondare l’A.VE.M.(Arte Vetraria Muranese), la vetreria destinata a diventare famosa in Italia e all’estero.
Vittorio Zecchin disegnò gran parte dei primi prodotti dell’azienda. Le linee leggere e la gentilezza delle forme erano diventate le caratteristiche principali degli oggetti in quel periodo, come si può notare nei primi bicchieri, fermacarte e centritavola messi in commercio.
L’azienda ha quindi da subito iniziato a partecipare alla Biennale di Venezia e ha avuto la capacità di evolversi costantemente e rapidamente per adeguarsi a quelli che potevano essere i gusti del periodo, utilizzando, ad esempio, vetro pulegoso e su figure a vetro pieno.

Giulio Radi e l’introduzione di ossidi metallici

A partire dal 1939, cominciarono ad essere prodotte opere in cui il vetro veniva impiegato insieme a metalli.
Giulio Radi, in quell’anno, diventò direttore artistico dell’azienda e cominciò una ricerca, una sperimentazione approfondita sull’utilizzo di ossidi metallici e sulle reazioni che questi potevano provocare nel vetro. Usando murrine, oro, argento e altri metalli riuscì a realizzare prodotti, con forme molto semplici, capaci di far risaltare la materia stessa dell’opera. Questo suo studio interessantissimo venne interrotto quando, nel 1952, morì prematuramente. Il periodo sotto la direzione artistica di Giulio Radi sarà sempre considerato uno dei più affascinanti dal punto di vista artistico. Nel 1966, più di dieci anni dopo la sua morte, viene omaggiato da un’esposizione di quindici pezzi, eseguiti personalmente dal maestro artigiano Luciano Ferro, alla Biennale di Venezia di quell’anno.

I vetri ad anse volanti

Non si può parlare di A.VE.M. senza parlare dei famosi vetri “ad anse volanti“. Questi iconici prodotti vennero ideati da Giorgio Ferro e poi presentati alla Biennale del 1952 e influenzarono gran parte delle opere delle arti decorative degli anni Cinquanta. Il perché è evidente al solo sguardo: il colore oscuro del vetro, la superficie iridata e i grandi manici lavorati a caldo, ottenuti dal corpo stesso dell’oggetto sono dettagli che impressionano chiunque ci posi gli occhi. L’elevata difficoltà della realizzazione di questi vetri sarà motivo di ammirazione da parte di molti maestri muranesi.
Nel 1955 Galliano Ferro aprì una sua vetreria e lasciò per sempre l’A.VE.M., dopo più di vent’anni al servizio dell’azienda e della sua famiglia.

Fuga e le sue creazioni

In quegli stessi anni, collaborarono con l’azienda personalità del calibro del pittore Luigi Scarpa Croce. Tra gli altri spiccò la figura di Anzolo Fuga, già noto nel panorama, per via delle sue opere di vetro policromo esposte alla Biennale. A lui si deve la produzione di pezzi dalle grandi dimensioni con forme asimmetriche, decorazioni astratte, spesso realizzate grazie all’uso di paste policrome e murrine abbinate al vetro lattimo.
Il lavoro di Fuga venne spesso accompagnato dall’estro di Luciano Ferro a cui si deve la realizzazione in vetro di figure legate alla commedia dell’arte come Arlecchino e Pantalone.

L’A.VE.M. oggi

Le creazioni dell’A.VE.M, nonostante abbia ormai cessato la sua attività produttiva, continuano a influenzare e a ispirare molti maestri del vetro di Murano anche al giorno d’oggi. Nel 2015 è stata infatti organizzata una mostra nel museo del vetro di Venezia. Novanta e più pezzi esposti nella sala Brandolini hanno raccontato la storia di questa azienda e di come abbia lei introdotto il design nel mondo della lavorazione del vetro. La mostra, a cura di Chiara Squarcina e Lutz Holz, sotto la direzione scientifica di Gabriella Ferri e l’allestimento di Daniela Ferretti, è stata visibile solo fino al Gennaio 2016 e ha riscontrato molto successo. Ciò testimonia la grandezza della famiglia Ferro e dell’importanza storica e affettiva che lega il vetro a Murano e da lì al mondo intero.

Consigli per gli acquisti

Sul nostro sito è possibile acquistare pezzi unici provenienti direttamente dalle fornaci di Murano e tra questi non mancano i pezzi del magazzino dell’A.VE.M.
Potete infatti acquistare magnifici fermacarte, coloratissimi vasi, bottiglie artistiche, splendidi bicchieri, fantastici centritavola, idee regalo e piccole sculture con il marchio A.VE.M autentico. Tutti i prodotti saranno spediti gratuitamente, imballati in confezioni di sicurezza che prevengono l’oggetto da qualunque danno e con il certificato di garanzia e autenticità dell’opera.
Fra le altre cose, potete trovare le opere in cui il vetro viene abbinato a murrine e metalli, quelle di cui abbiamo parlato prima. Queste ultime sono l’acquisto ideale per i veri intenditori. Non esistono più copie dello stesso pezzo, perché questi sono stati creati direttamente dai maestri artigiani. Non esitate a contattarci per qualunque informazione, ma fatelo prima che il prodotto venga venduto.

Conclusioni

Che sia per fare un regalo a chi volete bene o a voi stessi, le produzioni di A.VE.M sono l’ideale per tutti. Se poi siete degli appassionati queste opere non possono mancare dalla vostra collezione. Che aspettate? Correte a comprarle, sono pezzi unici e introvabili!
Acquistando un prodotto A.VE.M. acquisterete un pezzo di storia e tradizione muranese. Non ne rimangono molti in commercio e acquistando su GV Oggettistica avrete non solo la garanzia di acquistare un prodotto originale, ma anche la sicurezza di un negozio che da anni opera e si è specializzato nella vendita di vetri di Murano su tutto il territorio italiano. Da più di dieci anni collaboriamo direttamente con gli artigiani stessi per assicurarvi opere esclusive: la soddisfazione dei nostri clienti è la nostra!